vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

DMET

Gli studi di farmacogenetica e drug metabolism sono volti a identificare le varianti genetiche associate alla risposta ai farmaci. L'obiettivo è identificare il profilo genetico che identifica i pazienti sensibili ad una trattamento dai pazienti resistenti o a maggior rischio di eventi avversi.

I geni che influenzano l’attività farmacologica agiscono sulla concentrazione, attività distribuzione, biodisponibilità e inattivazione del farmaco e vengono globalmente indicati con l’acronimo ADME (absorption, distribution, metabolism,excretion).

La variabilità genetica nel metabolismo dei farmaci non viene generalmente presa in considerazione nei trial clinici oncologici, un fattore che potrebbe alterare la definizione delle dosi terapeutiche o impedire l’introduzione nella pratica clinica di farmaci altrimenti efficaci.

L’assay DMET costituisce l’attuale golden standard per gli studi di farmacogenetica. Consente di scoprire i biomarcatori di sensibilità ad un farmaco, di identificare la popolazione di pazienti a rischio di eventi avversi, di ottimizzare la selezione dei pazienti da arruolare nei trial clinici e di investigare il meccanismo di azione dei farmaci.

L'assay DMET permette di genotipizzare completamente 1,936 markers in 225 geni, analizzando SNP comuni e rari, inserzioni, delezioni, marker tri-allelici e varianti di copy number. Contiene marker in tutti i geni di drug metabolism validati FDA, e in più del 90% dei Core markers ADME definiti dal gruppo PharmaADME. In particolare comprende marker per:

  • Enzimi di fase I (CYPs, ADHs, EPHs...)
  • Enzimi di fase II (NATs, UGTs, SULTs, GSTs...)
  • Trasportatori (ABC e drug uptake transporters...)
  • Recettori (ADRB2, CAR, hPXR...)
  • Marcatori rari con bassa frequenza allelica minore