vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Arriva a Bologna la prima piattaforma genomica per la realizzazione di analisi deep-sequencing

Il Consiglio del Centro Interdipartimentale di Ricerche sul Cancro (CIRC) "G. Prodi" con partecipazione numerosa e interessata ha deliberato nella seduta del 13 luglio l'acquisizione della piattaforma per il sequenziamento massivo del genoma. L'acquisto dell'attrezzatura sarà finalizzato per fine di Luglio e l'installazione è prevista per l'inizio del prossimo autunno.

Si tratta della prima attrezzatura per il deep-sequencing a Bologna. Tale operazione da senza dubbio una forza al CIRC ed all'Ateneo veramente unica e di primo piano nella ricerca sul cancro a livello nazionale ed internazionale.

Tale approccio permette un’analisi onnicomprensiva del genoma della cellula e rappresenta uno strumento ormai imprescindibile della ricerca scientifica d’avanguardia. Le sue potenziali applicazioni cliniche sono innumerevoli con importante ricaduta sulla diagnosi e sulla terapia dei tumori.

In parallelo all'acquisizione dell'attrezzatura, il CIRC ha già organizzato un gruppo con expertise tecnico-scientifico di biologia molecolare, bioinformatica, e clinici che sono tutte figure essenziali per il funzionamento della stessa e per la realizzazione di progetti di ricerca innovativi.

Pubblicato il 16 luglio 2012